Consigliere Stefano Mei: giorno dopo giorno assistiamo increduli a quello che certi personaggi di questa amministrazione fanno per ridurre e denigrare le piu sacre istituzioni cittadine.
Non è bastato ridurre al minimo le convocazioni dei consigli comunali e delle commissioni, non è bastato far volare insulti in consiglio comunale riducendolo ad una indegna gazzarra, adesso siamo al turpiloquio da delirio della seconda figura più importante della amministrazione ovverosia il vice sindaco nonché assessore all’urbanistica Troiani.
Le frasi postate e i commenti seguiti non possono rappresentare una amministrazione e un sindaco regolarmente eletto e  che ha giurato sulla costituzione.
Sono ben altri i comportamenti di chi è stato scelto per rappresentare le istituzioni dovrebbe tenere, e sono ben altre le responsabilità che ognuno di noi eletti dovrebbe sentire gravare sulle proprie spalle e proprio da quelle responsabilità dovrebbero venire comportamenti  consoni ai ruoli ricoperti e di esempio.
Invece qua assistiamo alla regola del Marchese del Grillo dove “io sono io e voi non siete un…..”
Tutto ciò è intollerabile e non più giustificabile, il sindaco deve intervenire e ridare a questa amministrazione una parvenza di legalità distaccandosi da certi personaggi.
Come per l’assessore Cecchetti, da noi condannata per le frasi con cui apostrofò un gruppo di estrema destra civitanovese e a cui noi facemmo una mozione di sfiducia, siamo oggi a presentare una mozione di sfiducia per il vice sindaco Troiani non piu in grado secondo noi di rappresentare le istituzioni cittadine.

MOZIONE SFIDUCIA TROIANI1 1 001MOZIONE SFIDUCIA TROIANI1 1 002

VACCINI

on. Mirella Emiliozzi 

Tanti genitori e tante mamme mi hanno scritto per avere notizie sul tema vaccini, e mi sento di dover chiarire alcuni aspetti e di dire anche di non dar retta alle vergognose strumentalizzazioni che sono arrivate e stanno arrivando dall’opposizione. Non ultima quella della Regione da cui provengo, a guida - ahimè - PD.

42420453 1984489918309555 6314725226571628544 n

Il tema vaccini sarà affrontato in modo serio e responsabile, a 360°, con un Decreto di Legge che verrà discusso prossimamente in Senato.
Il nostro obiettivo è seguire le indicazioni dell’Organizzazione Mondiale della Sanità in tema di vaccinazioni, portando soluzioni che non siano “impositive” ma “informative”, legate ovvero ad una corretta e puntuale informazione, prevedendo anche l’istituzione dell’anagrafe vaccinale, questione irrisolta del precedente governo, così da gestire le vaccinazioni sulla base dei dati scientifici ed epidemiologici che si avranno. Questo per avere dati completi, regione per regione, e muoversi in base a quelli in modo razionale e scientifico.

L’emendamento che era stato approvato al Senato che eliminava una delle sanzioni previste dal decreto Lorenzin, è stato superato da un altro emendamento che è stato presentato alla Camera e che ha ripreso la linea già contenuta nella circolare ministeriale del Miur e del Ministero della Salute del 5 luglio. In pratica, è stata prorogata di un anno la possibilità per i genitori di presentare l’autocertificazione delle vaccinazioni obbligatorie per iscrivere i propri figli a scuola. Nessun caos né per le famiglie, né per i Presidi che si sono limitati a fare quello che già avevano fatto lo scorso anno.

La proroga dell’autocertificazione è stata necessaria per evitare di appesantire burocraticamente le famiglie, gli istituti scolastici e le strutture sanitarie proprio in assenza dell’Anagrafe vaccinale che dovrebbe essere stato introdotto dal governo precedente. Chi autocertifica il falso, rischia anche sanzioni penali che vanno fino a 2 anni di reclusione. E su questo, abbiamo dei dati certi che ci dicono che la regolarità dei documenti presentati dai genitori alle scuole si attesta al 99,9%, come ha dichiarato la collega Marialucia Lorefice, Presidente della Commissione Affari sociali alla Camera. Per avere dei numeri di riferimento: su 55.700 tra certificazioni (39.057) e autocertificazioni (16.694), sono state rilevate 55 infrazioni. Tradotto ancora in numero, vuol dire che i documenti che hanno presentato delle irregolarità rappresentano lo 0,1%.

Finché non verrà approvato il nuovo disegno di legge sui vaccini che è stato presentato al Senato dal Movimento 5 Stelle, resta in vigore il Decreto Lorenzin sia per quanto riguarda il numero di vaccini obbligatori, sia per quanto riguarda le sanzioni.

amirella

 

movida rumoreCi inseriamo nella polemica sulla movida Civitanovese e sui rumori molesti da essa provocati.
Il movimento 5 stelle aveva già sollevato il problema in sede di commissione consiliare e poi in sede di consiglio comunale, ed è stato l’unico a proporre modifiche regolamentari che potessero portare ad una diminuzione dei rumori.

RESIDUI ATTIVIMentre qualcuno si diverte con le sottrazioni e le addizioni, il Movimento 5 Stelle cerca risposte che finora nessuno ha dato. In consiglio comunale alla discussione del bilancio consuntivo 2017. Abbiamo chiesto ripetutamente come mai i residui attivi fossero cosi mostruosamente alti, pensate ben 13,6 milioni di euro iscritti a bilancio solo per il 2017 che sommati a tutti gli altri degli anni precedenti portano il valore totale dei residui attivi nei conti comunali a ben 25,5 milioni!
Nessuno dell’amministrazione ha risposto.

soldi abitoLa maggioranza vota ed approva le variazioni di bilancio presentate in consiglio comunale. Ben 647.000 € di nuove risorse, fra nuove entrate e minori spese, vengono destinate a nuovi impieghi ( vedi all. ) ma neanche questa volta questa amministrazione ha pensato di utilizzare queste entrate o almeno una parte di esse per una riduzione di tasse, quella riduzione tanto sbandierata nel programma elettorale presentato e finora mai attuata.
La proposta del M5S di utilizzare il 3% di questa cifra, parliamo di 20.000 euro su 647.000 per posticipare al 1 gennaio 2019 la tassa di soggiorno non viene neanche presa in considerazione. Esplodono le risorse aggiuntive da destinare ai Teatri di Civitanova ed alla cultura rispetto a quelle già previste e votate a Marzo nel bilancio di previsione 2018. Siamo molto oltre le spese che venivano sostenute negli stessi settori da Silenzi e che sono state contestate per anni come giochi e cotillons.
Il 60% di queste nove risorse vanno tutte ad appannaggio dell'assessore Gabellieri seriamente candidata a superare per spese l’uomo dei record. La serietà si misura quando alle promesse seguono i fatti.

QUOTE ROSA , TASSA DI SOGGIORNO , BANCA DEL TEMPO, LEGGE REGIONALE 145 e SICUREZZA.

images124

Giunta ora in regola, il sindaco ha impiegato ben 11 mesi per rispettare le norme di legge sulla composizione di una giunta. Al nuovo assessore viene affidato il Bilancio, che il sindaco aveva tenuto per sé ma che poco aveva seguito in questi mesi troppo intento a poltrone e poltroncine. Speriamo ci sia una maggiore attenzione visto che finora il bilancio è stato vissuto quasi come un fastidio da assolvere più che il cardine dello sviluppo di Civitanova.

Giochi e cotillons. Le spese impazzano, introdotta a tal fine pure la tassa di soggiorno, ma a differenza del suo predecessore l’assessore Gabellieri colleziona flop ed insuccessi. Arriva l’estate e non ci saranno più scuse. Verrà promossa o sarà ancora un insuccesso?1111111

Banca del tempo, il progetto presentato ed accolto dall’assessore Capponi prosegue nel suo sviluppo vi terremo aggiornati, segno che se c’è la volontà le proposte possono essere portate avanti. Dobbiamo riconoscere che non siamo davanti al NO sistematico della giunta Corvatta.

 

145 la maggioranza ha accettato di anticipare la discussione della mozione contro la proposta di legge regionale 145 che vuole agevolare l’ulteriore ingressi di privati nella sanità a scapito di quella pubblica. Speriamo che come già accaduto in altre amministrazioni anche Civitanova esprima la sua contrarietà.

30127703 2067483203266705 6814597891728311643 n

Sicurezza, qualcosa è migliorato, ma le promesse e le aspettative erano ben altre. Dopo un anno i progressi non sono entusiasmanti, speriamo che la strada intrapresa migliori velocemente. Il fatto che all’ultimo consiglio comunale aperto sulla sicurezza ci sia stata la totale assenza di tutti i rappresentanti degli organi istituzionali preposti non ci rassicura sul futuro però.

Pagina 1 di 59

Newsletter

I più letti

Ultimi Articoli

Go to top